Marina di Domaso via antica Regina, 32bis cap.22013 Domaso (CO) Tel/Fax 0344/96046 p.i. 00796140143
Made with FOR.MA.
Marina di Domaso

Da visitare

Bellagio

Bellagio,   la   “perla   del   Lago   di   Como”   è   posto   sull’estremità   del promontorio che divide in due rami il Lago di Como. Questa posizione incantevole, le superbe ville e le piccole case addossate   le   une   alle   altre,   la   lussureggiante   vegetazione   ed   il clima   mite   ne   fecero   meta   privilegiata   di   uomini   illustri,   da Plinio il Giovane a Stendhal, da Manzoni a Parini, da Toscanini   a   Liszt.   Nel   corso   del   XIX   secolo   Bellagio   è   diventato uno   dei   centri   di   villeggiatura   più   noti   a   livello   internazionale. Il paese è diviso in ventidue frazioni che offrono al visitatore panorami sempre diversi. La   più   nota   è   la   frazione   di   Borgo,   che   si   sviluppa   attorno   al molo   di   approdo   dei   battelli   con   scalinate,   piazzette,   negozi   e botteghe artigianali dove i produttori mostrano al passante la loro arte.

Il lago e le sue ville

Sontuose   ville   con   grandi   giardini   curati   nei   minimi   particolari arricchiscono   il   territorio   larianoe   offrono   la    testimonianza del    prestigio    che    nei    secoli    il    Lago    di    Como    ha    sempre dimostrato   diventando   tappa   obbligata   per   il   Grand   Tour   che vedeva protagonisti nobili e letterati europei. l    turista    desideroso    di    scoprire    il    Lago    di    Como    non    può perdersi la visita di questi luoghi unici. Giardini   imperdibili   durante   la   fioritura   primaverile   con   specie di   piante   provenienti   da   tutto   il   mondo   e   sale   che   conservano tesori e testimonianze artistiche uniche. Da   non   dimenticare   però   sono   anche   le   ville   che   arricchiscono la Brianza lecchese e la Bassa Comasca. Gioielli    immersi    nel    verde    di    un'area    divenuta    ben    presto location   ideale   per   la   residenza   di   alcune   delle   più   importanti famiglie d'Italia. Alcune   di   queste    dimore   sono   tuttora   abitate   dai   proprietari attuali, mentre altre sono state riqualificate a nuovo uso.

Riserva naturale Pian di Spagna

Dall’alto   Lago   fino   alla   Brianza   passando   per   le   valli   montane, l’area   è   caratterizzata   da   parchi   e   riserve   naturali   protette, ricche di vegetazione e popolati da numerose specie animali. Mete    ideali    non    solo    per    una    vacanza    a    contatto    con    la natura,   ma   anche   per   gli   amanti   del   trekking   che   desiderano fare   lunghe   passeggiate   nel   verde   e   per   le   scuole   grazie   alle numerose proposte per il turismo didattico. Tra le aree di maggior interesse ricordiamo i parchi regionali come   il   Parco   Pineta   e   il   Parco   Spina   Verde,   il   Parco   della   Valle del   Lambro,   il   Parco   Adda   Nord,   il   Parco   Monte   Barro   ed   il Parco   del   Curone,   sulle   colline   della   Brianza   e   il   Parco   della Grigna Settentrionale, nel cuore della Valsassina. Oltre   ai   parchi   regionali,   però,   non   possiamo   non   citare   le riserve     naturali,     autentiche     perle     del     Lago     di     Como caratterizzate da una grande varietà di flora e fauna. Tra   queste   spicca   la   riserva   del   Pian   di   Spagna che   domina l'Alto Lago, alla quale si aggiungono aree più piccole ma    non    meno    incantevoli    come    quella    presso    il    Lago    di Sartirana e la riserva di Malascarpa.

Il forte di Fuentas e il forte di Montecchio

Grazie    alla    sua    posizione    di    'confine'    il    Lago    di    Como    ha rappresentato,   nel   corso   dei   secoli,   un   punto   militare   molto strategico. Numerose sono le testimonianze di questo ruolo grazie alla presenza   di   diversi   castelli   e   fortificazioni   risalenti   a   diverse epoche,   da   quella   medioevale   fino   ad   arrivare   ad   inizio   '900 con i due conflitti mondiali. Per   la   maggior   parte   costruiti   in   punti   impervi,   direttamente   a ridosso   del   lago   spesso   non   facilemnte   raggiungibili,   ma   che ripagano    lo    sforzo    offrendo    scorci    di    paesaggio    unici    e atmosfere   che   regalano   una   forte   suggestione   storica   tanto da immaginare le vicende del territorio nel corso della storia.
Marina di Domaso via antica Regina, 32bis cap.22013 Domaso (CO) Tel/Fax 0344/96046 p.i. 00796140143
Made with FOR.MA.

Da visitare

Marina di Domaso

Bellagio

Bellagio,     la     “perla     del     Lago     di     Como”     è     posto sull’estremità   del   promontorio   che   divide   in   due   rami   il Lago di Como. Questa    posizione    incantevole,    le    superbe    ville    e    le piccole      case      addossate      le      une      alle      altre,      la lussureggiante   vegetazione   ed   il   clima   mite   ne   fecero meta   privilegiata   di   uomini   illustri,   da   Plinio   il   Giovane   a Stendhal, da Manzoni a Parini, da Toscanini a Liszt. Nel   corso   del   XIX   secolo   Bellagio   è   diventato   uno   dei centri   di   villeggiatura   più   noti   a   livello   internazionale.   Il paese    è    diviso    in    ventidue    frazioni    che    offrono    al visitatore panorami sempre diversi. La    più    nota    è    la    frazione    di    Borgo,    che    si    sviluppa attorno   al   molo   di   approdo   dei   battelli   con   scalinate, piazzette, negozi e botteghe artigianali dove i produttori mostrano al passante la loro arte.

Il lago e le sue ville

Sontuose    ville    con    grandi    giardini    curati    nei    minimi particolari   arricchiscono   il   territorio   larianoe   offrono   la  testimonianza    del    prestigio    che    nei    secoli    il    Lago    di Como      ha      sempre      dimostrato      diventando      tappa obbligata    per    il    Grand    Tour    che    vedeva    protagonisti nobili e letterati europei. ll   turista   desideroso   di   scoprire   il   Lago   di   Como   non   può perdersi la visita di questi luoghi unici. Giardini   imperdibili   durante   la   fioritura   primaverile   con specie   di   piante   provenienti   da   tutto   il   mondo   e   sale   che conservano tesori e testimonianze artistiche uniche. Da    non    dimenticare    però    sono    anche    le    ville    che arricchiscono la Brianza lecchese e la Bassa Comasca. Gioielli    immersi    nel    verde    di    un'area    divenuta    ben presto   location   ideale   per   la   residenza   di   alcune   delle più importanti famiglie d'Italia. Alcune    di    queste     dimore    sono    tuttora    abitate    dai proprietari   attuali,   mentre   altre   sono   state   riqualificate   a nuovo uso.

Riserva naturale Pian di Spagna

Dall’alto    Lago    fino    alla    Brianza    passando    per    le    valli montane,    l’area    è    caratterizzata    da    parchi    e    riserve naturali    protette,    ricche    di    vegetazione    e    popolati    da numerose specie animali. Mete   ideali   non   solo   per   una   vacanza   a   contatto   con   la natura,    ma    anche    per    gli    amanti    del    trekking    che desiderano   fare   lunghe   passeggiate   nel   verde   e   per   le scuole    grazie    alle    numerose    proposte    per    il    turismo didattico. Tra    le    aree    di    maggior    interesse    ricordiamo    i    parchi regionali   come   il   Parco   Pineta   e   il   Parco   Spina   Verde,   il Parco   della   Valle   del   Lambro,   il   Parco   Adda   Nord,   il   Parco Monte   Barro   ed   il   Parco   del   Curone,   sulle   colline   della Brianza   e   il   Parco   della   Grigna   Settentrionale,   nel   cuore della Valsassina. Oltre   ai   parchi   regionali,   però,   non   possiamo   non   citare le   riserve   naturali,   autentiche   perle   del   Lago   di   Como caratterizzate da una grande varietà di flora e fauna. Tra    queste    spicca    la    riserva    del    Pian    di    Spagna che domina   l'Alto   Lago,   alla   quale   si   aggiungono   aree   più piccole   ma   non   meno   incantevoli   come   quella   presso   il Lago di Sartirana e la riserva di Malascarpa.

Il forte di Fuentas e il forte di

Montecchio

Grazie   alla   sua   posizione   di   'confine'   il   Lago   di   Como   ha rappresentato,    nel    corso    dei    secoli,    un    punto    militare molto strategico. Numerose   sono   le   testimonianze   di   questo   ruolo   grazie allapresenza   di   diversi   castelli   e   fortificazioni   risalenti   a diverse   epoche,   da   quella   medioevale   fino   ad   arrivare   ad inizio '900 con i due conflitti mondiali. Per     la     maggior     parte     costruiti     in     punti     impervi, direttamente   a   ridosso   del   lago   spesso   non   facilemnte raggiungibili,   ma   che   ripagano   lo   sforzo   offrendo   scorci di   paesaggio   unici   e   atmosfere   che   regalano   una   forte suggestione   storica   tanto   da   immaginare   le   vicende   del territorio nel corso della storia.